Lo spagnolo della Caja Rural Eduard Prades si è aggiudicato il Gran Premio Città di Peccioli – Coppa Sabatini 2015 imponendosi nella volata finale davanti all’olandese Maurits Lammertink del Team Roompot Oranje Peloton e all’italiano Mauro Finetto della Southeast, mentre sono rimasti beffati Valerio Conti della Lampre-Merida, che aveva provato ad anticipare la volata, e Jan Bakelants dell’AG2R La Mondiale (vincitore lo scorso 2 ottobre del Gran Piemonte) che si era lanciato al suo inseguimento.
Nei primissimi chilometri hanno attaccato Gianfranco Zilioli dell’Androni e Arthur Van Overberghe, belga della Topsport Vlaanderen. Al loro seguito è partito il francese Maxime Cam della Bretagne-Séché Environnement. I due avevano oltre cinque minuti di vantaggio dopo 35 km, quando sono stati raggiunti da Cam.
Alla fine del primo giro del circuito i tre fuggitivi avevano un vantaggio di 4′ 50″, distacco poi salito a quasi cinque minuti e mezzo al chilometro 50 e a 5′ 40″ al km 60. Dopo due ore di corsa i fuggitivi hanno avuto il massimo distacco di sette minuti, poi è cominciato via via a scendere grazie al lavoro in testa al gruppo della Nippo-Vini Fantini, della Bardiani e del Team Colombia.
A quattro giri dalla conclusione il distacco è sceso a poco meno di tre minuti e a una quarantina di chilometri dal termine era ormai sotto i due minuti. Il primo dei tre battistrada a essere ripreso è stato il francese Cam, poi è toccato anche a Zilioli e Van Overberghe ai -25 km e il gruppo ha cominciato a prepararsi per la volata finale.
Sjoerd Van Ginneken della Roompot Oranje Peloton è partito all’attacco inseguito da Francesco Gavazzi della Southeast, ma il gruppo li ha ripresi immediatamente. La Bardiani ha cercato di controllare la situazione, ma anche la Rusvelo si è fatta avanti negli ultimi chilometri.
Il gruppo ha proceduto a velocità elevatissima ed è arrivato alla volata finale che ha visto il trionfo di Eduard Prades.
Questo dunque è il podio della Coppa Sabatini 2015:
1) Eduard Prades (Caja Rural)
2) Maurits Lammertink (Team Roompot Oranje Peloton)
3) Mauro Finetto (Souteast)

(Fonte: BLOGO, Lucia Resta)

Comments

comments

Share This